Pubblicato il

Fumare la sigaretta elettronica non comporta licenziamento

Non è legittimo licenziare il lavoratore in quanto fuma la sigaretta elettronica in mensa.

La sentenza n. 16965/2018 della Cassazione stabilisce che non può essere #licenziato il lavoratore che fuma la #sigaretta elettronica nei locali della mensa.

Fumare una sigaretta durante l’orario di lavoro, non influenza lo svolgimento totale o parziale dell’attività lavorativa.

La Corte di cassazione, ha rigettato il ricorso dell’azienda che aveva avviato la procedura di licenziamento, riconosce che il licenziamento è giustificabile quando avviene una situazione transitoria di totale assenza della prestazione lavorativa; il fumo (nella specie della sigaretta elettronica) durante l’orario di lavoro, non è in sé incompatibile con il contestuale svolgimento della prestazione, in tutto o parzialmente.”

Articolo Originale