Pubblicato il Lascia un commento

La sigaretta elettronica riduce i danni cardiovascolari e polmonari

Lo afferma uno studio presentato a Baltimora, negli Usa, durante il congresso annuale della Society of Toxicology.

Il vapore della sigaretta elettronica induce reazioni biologiche associate a malattie cardiovascolari e polmonari significativamente minori se paragonato al fumo di sigaretta.

Questo è riportato dallo studio presentato a Baltimora, nel corso del congresso della Society of Toxicology, l’organizzazione istituita nel 1961 che riunisce un certo numero di scienziati provenienti da università, governo e industria che si occupano di tossicologia.

Nello studio un numero di topi sono stati esposti a 3 tipi di fumi:

  • Fumo di sigaretta
  • Liquido da inalazione per sigaretta elettroncia senza Nicotina
  • Liquido da inalazione con Nicotina

Gli esami effettuati successivamente hanno evidenziato forti danni nei Topi che avevano inalato #fumo, gli effetti negativi riscontrati nei topi che erano stati esposti al #vapore di Sigaretta Elettronica erano estremamente inferiori.

“Questi risultati sono una potente aggiunta alle prove che dimostrano che il passaggio alle sigarette elettroniche è una scelta migliore rispetto al continuare a fumare. Questo studio è davvero uno studio fondamentale, non solo per dimostrare la ridotta tossicità e il rischio di malattie tra sigarette elettroniche e sigarette convenzionali, ma anche per valutare il ruolo della nicotina e degli aromi”.

JULIA HOENG