Pubblicato il Lascia un commento

Londra sempre più Ecig-Friendly

Apertura all’uso della sigaretta elettronica sui luoghi di lavoro.

La commissione scienza e tecnologia del parlamento Britannico afferma:


Visto il peso delle evidenze scientifiche abbiamo concluso che non vi era una logica sanitaria per trattare il vaping e il fumo come se fossero la stessa cosa

Viene chiesto di fare una differenza fra vaping e fumo, si chide di reare  delle aree dedicate agli svapatori e consentendo l’uso dell’ecig in tutte le aree all’aperto,, a meno che non sussistano divieti legati alla sicurezza.

Le stesse richieste vengono avanzate in merito alla politica di svapo nei luoghi pubblici, si invita il Public Health England ad intensificare le comunicazioni per eliminare i pregiudizi sul vaping, spiegando come non vi siano prove scientifiche sui rischi del legati al vaping passivo.


Il Parlamento  deve dare l’esempio agli altri luoghi di lavoro e a quelli pubblici, diventando davvero vape-friendly

Si chiede a Westmister, il parlamento Britannico, di dare il buon esempio rendendo più agevoli e maggiormente identificabili le zone per svapatori, e di rendere l’uso della sigaretta elettronica permesso nelle aree aperte e condivise come il bar, gli uffici e la biblioteca.

parimenti si chiede a tutti gli svapatori di non usare aromi troppo forti che potrebbero infastidire le altre persone, si invitano gli svapatori a chiedere sempre prima di usare la propria pipa elettronica.

#ecig , #sigarettaelettronica , #tabacco , #fumo , #smetteredifumare , #comesmetteredifumare , #sigaretteelettroniche , #ecigs  , #nicotina , #mood , #eliquid , #svapo , #svapoitalia