Pubblicato il Lascia un commento

PERÒ IL NUMERO DI FUMATORI NON CALA!!

Negli ultimi 5 anni, corrispondenti al periodo di diffusione sul mercato delle sigarette elettroniche, il numero dei fumatori in Italia non è diminuito: sono poco meno di undici milioni, pari al 21 per cento della popolazione.

Il consumo medio è di circa 13 sigarette al giorno a fumatore.

Sembra proprio che l’avvento della sigaretta elettronica non abbia lasciato il segnosperato.

Fabio Beatrice, direttore della struttura di otorinolaringoiatria e del centro antifumo dell’ospedale San Giovanni Bosco di Torino afferma:


«Ma la cessazione totale è un traguardo difficile e non è un obiettivo percorribile da tutti .

Anche una diminuzione significativa delle sigarette fumate e di conseguenza del contatto con sostanze tossiche e cancerogene può essere utile».

C’è da dire che sui dati pesa anche la realtà dei fumatori duali di coloro, ossia, che usano le sigarette elettroniche a parziale sostituzione delle classiche bionde, il che è già un ottimo traguardo; dimezzare il numero di sigarette fumate quotidianamente, magari fumando la sigaretta elettronica la mattina quando il fumo tradizionale fa più male, è già un ottimo inizio per dimezzare i danni.

Personalmente ho amato fumare per anni e la decisione di abbandonare le sigarette è stata motivata dall’accusare i primi problemi come il fischietto notturno, il russare e il fiato corto; a tutti coloro che sono nel dubbio posso dire che se ce l’ho fatta io ce la possono fare tutti, e assicuro che fumavo tanto e che mi piaceva tantissimo !!

Buone svapate a tutti.

Rispondi