Pubblicato il Lascia un commento

Le sostanze cancerogene nelle sigarette tradizionali

La quantità di sostanze chimiche nelle sigarette è impressionante, la sigaretta contiene circa 4 mila sostanze chimiche, di cui 400 sono tossiche e almeno altre 400 sono cancerogene.

Ecco alcuni ingredienti tossici presenti in ogni sigaretta:

  • Il monossido di carbonio è un gas che deriva dalla combustione del tabacco, diminuisce la quantità di ossigeno nel sangue, comporta  invecchiamento precoce e basso rendimento muscolare.
  • La nicotina è una sostanza psicoattiva, una droga; in 3-10 secondi arriva al cervello e stimola la produzione di dopamina e adrenalina. Causa dipendenza, aterosclerosi , aumento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa.
  • Il Catrame è formato da idrocarburi che si depositano nei polmoni e nelle vie respiratorie e provoca i “denti gialli”.
  • Le sostanze irritanti del fumo danneggiano le vie respiratorie e interferiscono con l’autodepurazione dei polmoni. Alcune di esse, come l’acido cianidrico, l’acroleina, la formaldeide, gli ossidi di azoto e l’ammoniaca danneggiano le mucose dei bronchi.

Alcune sostanze irritanti presenti nelle sigarette:

Arsenico. È un veleno contenuto anche nei topicidi, danneggia cuore e vasi sanguigni, sistema nervoso e digestivo.
Cadmio. Contenuto anche nelle batterie, danneggia i reni e il rivestimento delle arterie.
Cromo. È responsabile del cancro al polmone e, solitamente, si trova negli smalti e nelle vernici.
Cianuro di idrogeno. Danneggia cuore e vasi sanguigni. 

.

La sigaretta contiene molte sostanze dannose per il corpo contenute ,specialmente, nel catrame; queste hanno effetto diretto sui polmoni, sull’apparato respiratorio (cavo orale, gola, corde vocali) e sull’apparato digerente e urinario