Pubblicato il Lascia un commento

A novembre in Francia non si fuma.

Fra 3 giorni inizia il #MoisSansTabac, il mese francese senza fumo, per la prima volta la l’#ecig viene ufficialmente classificata come metodo per smettere di fumare.

Il mese di campagna anti-fumo Francese sta per iniziare.

A novembre si cercherà, in tutta la Francia, di convincere i fumatori a rinunciare alle sigarette per 30 giorni, il tempo necessario per sentire i benefici di una vita senza tabacco, sia fisici che economici.

Le autorità, per la prima volta, hanno classificato la sigaretta elettronica come mezzo per smettere di fumare, allineandosi a Public Health England che nella sua campagna, Stoptober, consiglia l’ecigarette ormai da 3 anni.

Come la campagna Inglese, anche MoisSansTabac è social, l’evento sarà aggiornato su Facebook, YouTube e Twitter.

Pubblicato il Lascia un commento

Le sostanze cancerogene nelle sigarette tradizionali

La quantità di sostanze chimiche nelle sigarette è impressionante, la sigaretta contiene circa 4 mila sostanze chimiche, di cui 400 sono tossiche e almeno altre 400 sono cancerogene.

Ecco alcuni ingredienti tossici presenti in ogni sigaretta:

  • Il monossido di carbonio è un gas che deriva dalla combustione del tabacco, diminuisce la quantità di ossigeno nel sangue, comporta  invecchiamento precoce e basso rendimento muscolare.
  • La nicotina è una sostanza psicoattiva, una droga; in 3-10 secondi arriva al cervello e stimola la produzione di dopamina e adrenalina. Causa dipendenza, aterosclerosi , aumento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa.
  • Il Catrame è formato da idrocarburi che si depositano nei polmoni e nelle vie respiratorie e provoca i “denti gialli”.
  • Le sostanze irritanti del fumo danneggiano le vie respiratorie e interferiscono con l’autodepurazione dei polmoni. Alcune di esse, come l’acido cianidrico, l’acroleina, la formaldeide, gli ossidi di azoto e l’ammoniaca danneggiano le mucose dei bronchi.

Alcune sostanze irritanti presenti nelle sigarette:

Arsenico. È un veleno contenuto anche nei topicidi, danneggia cuore e vasi sanguigni, sistema nervoso e digestivo.
Cadmio. Contenuto anche nelle batterie, danneggia i reni e il rivestimento delle arterie.
Cromo. È responsabile del cancro al polmone e, solitamente, si trova negli smalti e nelle vernici.
Cianuro di idrogeno. Danneggia cuore e vasi sanguigni. 

.

La sigaretta contiene molte sostanze dannose per il corpo contenute ,specialmente, nel catrame; queste hanno effetto diretto sui polmoni, sull’apparato respiratorio (cavo orale, gola, corde vocali) e sull’apparato digerente e urinario

Pubblicato il Lascia un commento

Hong Kong non vieti le sigarette elettroniche

Appello degli scienziati al premier

2 Scienziati di livello : Riccardo Polosa e Konstantinos 
Farsalinos
, sono entrati nella questione del divieto di vendita delle sigarette elettroniche che il premier di Hong Kong, Carrie Lang, vorrebbe imporre nella sua regione .

In un documento redatto in comune, i due professori hanno espresso le loro preoccupazioni per l’annuncio del premier di bloccare la vendita delle sigarette elettroniche.

Gli scienziato hanno sottolineato il rischio di sottrarre ai fumatori la possibilità di scegliere prodotti meno dannosi, negando di fatto il loro diritto di scegliere il meglio per la propria salute. 

Pubblicato il Lascia un commento

Notizie Internazionali

Germania
I medici di chirurgia vascolare tedeschi hanno posto al centro del dibattito del convegno di Bonn il tema della difesa di arterie e vene, chiedendo un approccio innovativo all’abbandono del fumo.
La sigaretta elettronica è stata riconosciuta come strumento innovativo, in grado di aiutare il fumatore ad allontanarsi dal tabacco.

Spagna
Le associazioni Move e Anesvap hanno redatto un documento di sintesi per sensibilizzare l’opinione pubblica e il governo contro il tabagismo usando la sigaretta elettronica. 


“La sigaretta elettronica è la grande innovazione sanitaria del XXI secolo nella lotta al tabacco e integrarla efficientemente in tutte le nostre politiche tradizionali è la grande sfida che dovremo affrontare”. 

Francia
Il settore dello svapo è particolarmente in ascesa in Francia, grazie anche alle politiche più decise contro il fumo.
I tabaccai cominciano a prendere sul serio gli inviti del presidente Macron a sposare il nuovo mercato.

Gran Bretagna
Nella prossima edizione del Next Generation Nicotine Delivery Conference, che si terrà fra meno di un mese a Londra, si parlerà o delle innovazioni dei prodotti di nuova generazione per la somministrazione di nicotina.

Francia
E’ terminato il Salon Vapexpo, tenutosi nel tradizionale spazio di Villepinte.

Gran Bretagna
La Gran Bretagna si conferma il paradiso per i vapers.
Le politiche sanitarie sono a favore dell’uso della sigaretta elettronica per la riduzione del danno e non risentono delle attività di lobbing.

Francia
E’ scattato il sesto aumento consevutico del prezzo delle sigarette; la politica di lotta al fumo del governo Macron continua inesorabile a spingere il pacchetto di sigarette verso il prezzo di 10€.

Francia
La rivista Masculine, celebra la sigarette elettronica come accessorio di costume.

Usa
Il settore del vaping, negli stati uniti, si è sviluppato fino a diventare una parte importante dell’economia del paese; nonostante questo l’amministrazione Trump sta discutendo una serie di regole per imbrigliare l’intero settore.
Non vengono minimamente considerati tutti quei fumatori che, grazie alla sigaretta elettronica,sono riusciti a sganciarsi dall’incubo della dipendenza dal fumo.

#Salute , #Svapo , #Ecig , #SigarettaElettronica

Pubblicato il Lascia un commento

Cannabis leggera, è veramente innocua?

Siamo sicuri che la cannabis light non faccia male?

Il dottor Serpelloni del Sert di Verona ha dimostrato che è sufficiente dotarsi di un estrattore e di bombolette di gas butano, e di un breve tutorial online, per ottenere un composto resinoso con altissima concentrazione di Thc.

Il thc è l’elemento che modifica lo stato psichico dell’individuo.

Gli sperimentatori hanno acquistato foglie e infiorescenze di cannabis nei negozi che la vendono e hanno seguito i tutorial online per ottenere, alla fine , una vera e propria droga.

Il composto resinoso ottenuto alla fine della procedura, molto simile al miele, può essere consumato come un normale spinello, oppure diluito con glicole e quindi fumato anche con una sigaretta elettronica.

“chi semina cannabis raccoglie eronina”.

Parlando di cannabis light si dice che si limiti a rilassare ma il mondo medico sa benisiimo che fumare cannabis è dannoso per la salute e comporta malattie polmonari, cardiache, mentali e di sviluppo cognitivo… I giovani queste cose non le sanno?

#Salute , #Svapo , #Ecig , #SigarettaElettronica

Pubblicato il

Germania, chirurghi vascolari a favore della sigaretta elettronica

I medici hanno chiesto una formazione sui prodotti che riducono il danno da fumo.

I chirurghi vascolari tedeschi, che si sono incontrati a Bonn lo scorso 20 ottobre per la riunione annuale dell’Associazione tedesca di chirurgia vascolare, hanno discusso di protezione vascolare e di fattori di rischio legati al fumo di sigarette.

“Una delle principali contro-strategie è la migrazione dei pazienti a rischio di sigarette ai moderni vaporizzatori di nicotina…In germania i fumatori sono abbandonati a se stessi due volte. Le terapie di disassuefazione non vengono rimborsate e le alternative che sono provatamente meno dannose, come le sigarette elettroniche e i riscaldatori di tabacco, non vengono consigliate dalle istituzioni sanitarie”.


Eppure secondo un sondaggio condotto nel Paese anche in Germania le sigarette elettroniche sono lo strumento più usato per smettere di fumare.

I medici vascolari chiedono, quindi, di essere nuovamente coinvolti nella cessazione al fumo e, soprattutto, richiedono una formazione specifica sulle moderne alternative come le sigarette elettroniche.

Pubblicato il Lascia un commento

Secondo i medici spagnoli: “La sigaretta elettronica è innovazione sanitaria del XXI secolo”

Le associazioni Move e Anesvap (medici e consumatori) hanno emanato un documento per sensibilizzare l’opinione pubblica e il governo a combattere il tabagismo con l’usa della sigaretta elettronica.

Carmen Escrig, biologa, coordinatrice di Move scrive:

“I prodotti alternativi senza combustione non sono solo un’alternativa meno dannosa al tabacco convenzionale (95% secondo il Ministero della Salute del Regno Unito e più esperti), ma anche che hanno il potenziale per dare un aiuto definitivo a quei fumatori che non sono riusciti ad abbandonare il loro consumo.

A titolo di esempio, i tassi di fumo in paesi come il Regno Unito o gli Stati Uniti, da quando è stato consolidato lo svapo, sono drasticamente diminuiti. Tenuto conto di questa realtà e che riflette le conclusioni della conferenza, un gruppo pionieristico di medici, di esperti di salute pubblica e docenti universitari hanno lavorato ad un manifesto per ridurre i danni da fumo in Spagna chiedendo apertamente e chiaramente un’innovazione.

Mentre i nuovi prodotti sono sicuri, la riduzione del danno nei fumatori che sono passati ad un prodotto di vaping è così grande che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio nuovo paradigma.

Questa è la grande innovazione sanitaria del XXI secolo nella lotta al tabacco e integrarla efficientemente in tutte le nostre politiche tradizionali è, senza dubbio, la grande sfida che dovremo affrontare“.

Pubblicato il Lascia un commento

GdF sequestra liquidi e nicotina in acqua

Operazione delle Fiamme Gialle a Melito di Napoli. Sequestrati 1250 litri e fermati 26 lavoratori in nero.

I finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Napoli hanno fermato un rilevante traffico illecito di nicotina liquida “di contrabbando” proveniente da non identificati laboratori cinesi.

Le Fiamme Gialle partenopee hanno scoperto un ingegnoso meccanismo di acquisto della nicotina liquida pura e di rivendita del prodotto finito che era destinato a tutto il mercato europeo.

La sostanza potenzialmente tossica veniva acquistata dalla Cina a circa 50/60 euro al litro con falsa documentazione.

Pubblicato il Lascia un commento

A gennaio torna Exvapo a Napoli

A gennaio il nuovo appuntamento con la fiera della sigaretta elettronica.
Siamo alla terza edizione di Exvapo, presso i padiglioni della Mostra d’Oltremare di Napoli.

L’appuntamento è da venerdì 25 a domenica 27 gennaio 2019.

Il primo giorno è riservato agli operatori di settore, mentre gli altri due saranno di libero accesso anche ai privati.

Pubblicato il Lascia un commento

Tassare il tabacco in base al danno causato

Il sigaro è il prodotto più dannoso e la sigaretta elettronica quello con piu riduzione del danno, perchè non variare la tassazione in base alla tossicità del prodotto?

La bozza della Legge di bilancio contiene l’aumento del prezzo di sigarette, sigari e tabacco trinciato.
Visto che l’imposta sulle ecig è collegata a quella sul tabacco se aumenta una, di riflesso, aumenta l’altra.

Il pacchetto di sigarette aumenterà di 5,10 centesimi,quella sulle sigarette elettroniche arriverebbe a 0,4003 euro per millilitro, portando i flaconi da 10ml a superare i 4€.

Secondo quanto anticipato dall’onorevole Comaroli, l’intemzione è portare la percentuale fiscale sui liqudi al 5%, facendo riprendere consumi e produzione.

Anchei il riscaldatore di tabacco, dovrebbe veder ribassare la propria imposizione fiscale, mantenendola però più alta rispetto alle sigarete elettroniche.

Le linee guida sono quelle della riduzione del danno.

Fatto 100 il danno delle sigarette, quello dei riscaldatori è stato quantificato in 25 (e quindi pagherebbe il 25% di imposte) mentre quello delle ecig è di 5 (e dunque pagherebbe il 5% rispetto alle sigarette).

Ma perché i sigari, molto più nocivi, pagano l’80 per cento rispetto le sigarette?

La Fondazione Umberto Veronesi afferma:

“Sebbene sia i sigari sia le sigarette siano composti principalmente da tabacco, ci sono notevoli differenze tra i due prodotti. Le più macroscopiche riguardano le dimensioni e l’involucro: i sigari sono molto più grandi (anche se esistono versioni di dimensioni analoghe a quelle delle sigarette) e sono rivestiti con tabacco mentre le sigarette da carte speciali. La differenza principale, però, è il tipo di tabacco utilizzato. Le sigarette, in genere, contengono una miscela di diverse tipologie di tabacco non fermentato, mentre i i sigari sono composti quasi sempre da un unico tipo di tabacco fermentato. La fermentazione è un processo che dura diversi giorni a cui sono sottoposte le foglie di tabacco. Avviene a temperatura e umidità controllata e ha lo scopo principale di esaltare l’aroma del tabacco attraverso una serie di reazioni chimiche veicolate da enzimi presenti nella pianta. Queste peculiarità dei sigari fanno sì che siano potenzialmente più dannosi delle sigarette. Infatti i sigari hanno una più alta concentrazione di sostanze cancerogene: durante il processo di fermentazione del tabacco per sigari, vengono prodotte alte concentrazioni di nitrosammine, molecole potenzialmente cancerogene. Questi composti vengono rilasciati durante la combustione e sono presenti in quantità maggiore nel fumo da sigaro che da sigaretta; una più alta quantità di catrame: per ogni grammo di tabacco fumato, c’è più quantità di catrame nei sigari che nelle sigarette; un più alto livello di tossine: il rivestimento dei sigari (tipicamente foglie di tabacco) è meno poroso di quello delle sigarette. Ciò fa sì che la combustione del tabacco dei sigari avvenga in maniera meno completa di quella delle sigarette. Come risultato, il fumo da sigaro ha più alte concentrazioni di tossine”.

Il fumo del sigaro non viene respirato, quindi c’è una riduzione del danno a livello polmonare, ma la tossicità incide su palato, labbra, lingua e laringe.

In ottica di giustizia fiscale, perchè non tassare il tabacco in base al danno: sigari 100, sigarette 90, trinciato 80, riscaldatori 25; e la sigaretta elettronica, anche se non contiene tabacco, 5??