Pubblicato il Lascia un commento

Le parole di 9 Scienziati.

9 scienziati Internazionali a favore della Sigaretta Elettronica

Peter Hajek (Istituto Wolfson di medicina preventiva, Regno Unito)

Ci sono due prodotti che possono soddisfare l’esigenza di #fumare. La sigaretta classica, che mette a repentaglio la salute degli utilizzatori e di chi sta loro vicino. E la sigaretta elettronica che è più sicura, non crea fumo passivo”.

Riccardo Polosa (Università di Catania)

Le #e-cig non contengono tabacco e non prevedono la combustione , quindi sono più sicure delle bionde e migliorano lo stato di salute dei fumatori che la usano al posto delle sigarette convenzionali. Studi clinici dimostrano effetti positivi sul consumatore sia in termini di riduzione del danno che di riduzione del rischio legato al fumo di sigaretta convenzionale. Fatto cento il rischio delle sigarette convenzionali, le elettroniche si attestano ad un valore di cinque”.

Umberto Veronesi (oncologo)

Nella lotta contro il fumo, questi dispositivi possano rappresentare un valido aiuto per chi vuole uscire dalla dipendenza perché agisce essenzialmente sulla gestualità, che è uno degli elementi principali della dipendenza psicologica dal fumo. ”.

Linda Bauld (Cancer Research UK, REgno Unito)

La sigaretta elettronica è più sicura delle sigarette tradizionali. Non è un’opinione ma una dichiarazione fondata e sostenuta da prove scientifiche. ”.

Robert West (direttore Studi Tabacchi, Regno Unito

Utilizzare una sigaretta elettronica è praticamente come bere un caffè. La e-cig non contiene nient’altro che glicole propilenico, glicerina, acqua, aromi e, solo per chi vuole, nicotina”.

Lynn Kozlowski (Addiction research fondation, Canada)

Per abbandonare definitivamente le sigarette, i fumatori dovrebbero provare l’e-cig. Le sigarette elettroniche sono molto più sicure del tabacco. Il livello di tossine è molto più basso nella sigaretta elettronica, è facile dunque che sia anche meno pericolosa di una sigaretta tradizionale che invece contiene tossine cancerogene”.

Jean Francois Etter (Università di Ginevra, Svizzera)

Il problema sta nella combustione, nella tossicità derivante da questo. La sigaretta elettronica ne è priva. E, soprattutto, la nicotina di per sè non è tossica, visto che è somministrata a piccole dosi. Per la salute pubblica lo svapo non è meno problematico dell’uso prolungato di gomme da masticare“.

Bertrand Dautzenberg (pneumologo, Francia)

il pericolo arrecato dal tabacco è mille volte più alto di quello della sigaretta elettronica. Un anno da svapatore è meno pericoloso di un giorno da tabagista”.

Konstantinos Farsalinos (Centro chirurgia cardiaca, Grecia)

Svapare non è nocivo per il cuore. La sigaretta elettronica è considerevolmente meno nociva del tabacco ed è più che legittimo che gli svapatori difendano il loro diritto a svapare”.